NEWS

DA CONFINDUSTRIA ASSAFRICA & MEDITERRANEO, Vice Ambasciatore del Botswana: “E'un Paese a medio reddito”

ROMA, 5 marzo 2013 - “Il Botswana è a tutti gli effetti un Paese a medio reddito, che sta continuando un percorso di crescita e che ha sempre meno bisogno di aiuti internazionali” ha detto Ms. Tebogo Lily Motshome, Vice Ambasciatore del Botswana oggi a Roma insieme al Primo Segretario dell'Ambasciata, per il secondo incontro ristretto con Confindustria Assafrica & Mediterraneo.
“Obiettivo del Botswana è la diversificazione dell'economia: vogliamo sganciarci dai settori che tradizionalmente hanno caratterizzato finora la nostra crescita. Per farlo vogliamo ottimizzare l'impiego delle nostre risorse energetiche (biomasse) e turistiche e valorizzare il potenziale industriale, come quello del conciario, anche attraverso la collaborazione tra le imprese locali e quelle italiane, soprattutto per il trasferimento di tecnologia e know how. E' per questo che riteniamo fondamentale far conoscere alle imprese italiane le possibilità di business del nostro Paese” ha aggiunto, confermando a tal fine la volontà di collaborare sempre più strettamente con Confindustria Assafrica & Mediterraneo a partire dalla realizzazione di una Country Promotion programmata per maggio 2013, che a fianco del Botswana potrebbe poi vedere anche la presentazione di altri Paesi della South Afrincan Development Community (SADC), la Comunità Economica Regionale di cui il Botswana è membro.
Un forte segnale di attenzione da parte del Botswana verso la Business Community di Confindustria Assafrica & Mediterraneo, tenuto anche conto che il Paese ha scelto di avere la propria rappresentanza diplomatica a Bruxelles -con accreditamento presso tutti i Paesi dell'Europa continentale- e non in ogni singolo Paese europeo.
Un'economia basata finora sul settore minerario, la cui voce principale dell'export sono i diamanti grezzi, e che potrebbe quindi essere un promettente mercato per le imprese italiane.