NEWS

ROMA, UNIDO, Country Presentation Kenya, Monaco-Vice Presidente Assafrica: Per lo sviluppo dell’Africa occorre passare dal commercio alla cultura industriale, joint venture sono strumento per sviluppare investimenti italiani in Kenya

Si è svolta a Roma il 24 novembre 2016 presso la Sala Parlamentino del Ministero dello Sviluppo Economicoa la Country Presentation Kenya organizzata da UNIDO ITPO Italy in cooperazione con l’Associazione per il Commercio Italo-Keniana, Confindustria Assafrica & Mediterraneo e Rodl & Partner.
Gremito il Parlamentino del Ministero dello Sviluppo Economico per un incontro in cui la sensazione prevalente è stata quello di un forte interesse per un Paese dell’Africa che sta lavorando con molta determinazione e notevoli risultati su due aspetti, quello della sicurezza e della corruzione, come ha sottolineato l’Ambasciatore d’Italia Massoni, e che sono centrali anche per il business environment.
“Le imprese percepiscono velocemente dove e quando ci siano opportunità di business. La folta presenza di imprese a questo incontro è la miglior prova di quanto il il Kenya sia un Paese di grande interesse. Ma vorrei ricordare le parole del Presidente del Kenya ad Expo 2015 alla domanda “Perché il Suo Paese?” La risposta è stata: “Per la sua gente. Siamo un Paese costruito sulle persone e non sui diamanti”.
L’Africa sta infatti cambiando e può contare su una classe dirigente che vuole assicurare un crescente livello di welfare all’interno degli Stati, la cui popolazione è estremamente giovane e con trend demografici in crescita. Occorre che l’Africa passi dalla cultura del commercio a quella industriale e questo si può fare solo grazie allo sviluppo del settore privato all’interno dei sistemi nazionali e all’innesto del modello imprenditoriale italiano. Su questa linea la nostra Associazione sta lavorando con determinazione. Il punto centrale -ed insisto su questo- lo strumento per sviluppare gli investimenti italiani in Kenia sono le joint venture e su questo come Associazione possiamo supportare le imprese dei due paesi” ha concluso Antonio Monaco, Vice Presidente di Confindustria Assafrica & Mediterraneo nel suo intervento all’incontro (a destra nella foto).