Libia


Geografia

La Libia occupa la sezione centrale dell'Africa settentrionale, affacciandosi sul Mediterraneo con una costa di 1.770 Km, rettilinea e sabbiosa, che al centro s'incurva nell'ampio golfo della Sirte. Il Paese confina ad ovest con Tunisia e Algeria, a sud con Niger e Ciad, ad est con Egitto e Sudan. La sua posizione la rende un importante punto di incontro tra il mondo arabo, l'Africa e l'Europa. L'intero territorio, a parte la striscia di terra costiera del nord, è costituito da deserto. La Tripolitania, ad ovest, è piuttosto pianeggiante, mentre la Cirenaica, ad est, è segnata da un altopiano che digrada bruscamente verso il Golfo della Sirte. A sud il deserto è interrotto dalle Montagne del Centro-Sahara. A causa della mancanza di barriere naturali, il clima è fortemente influenzato dal deserto a sud e dal Mediterraneo a nord, in prossimità della costa le temperature miti e le piogge moderate consentono la coltivazione del grano e, in parte, dell'ulivo.


- Superficie: 1.759.540 kmq
- Capitale: Tripoli
- Principali centri: Bengasi, Misurata, Derna, Sebha, Tobruk, Marsa Brega, Al-Marj, Az-Zawia, Al-Beida, Zeleiten
- Moneta ufficiale: Dinaro libico

Demografia

- Popolazione: 6.733.620
- Densità: 3,83 ab. per kmq

Cultura

- La lingua ufficiale è l'arabo; diffusi l'italiano e l'inglese
- La religione più diffusa è la musulmana sunnita (97%)

Economia

Anche dopo la rivoluzione del 2011, l'Italia si è confermata, nel complesso, il principale partner economico della Libia. Il mercato italiano è la meta principale dell'export libico, avendo assorbito nei primi mesi del 2012 oltre un quinto delle esportazioni dalla Libia. Nello stesso periodo, circa il 10% delle importazioni libiche sono giunte dall'Italia, facendo del nostro Paese il terzo Paese fornitore della Libia. Le strategie di sviluppo dei flussi di esportazione verso la Libia possono puntare su semilavorati, componentistica e prodotti per le costruzioni. La dimensione della domanda dipenderà dalle linee strategiche che il Governo libico imposterà per la ricostruzione e lo sviluppo del Paese. E' comunque prevedibile la crescita della domanda di cemento, materiali da costruzione, sistemi elettrici e di termoregolazione, componentistica per i sistemi di controllo di flussi di traffico (sia terrestri, che aerei e marittimi). Di particolare interesse sono le prospettive offerte dalla Free Zone di Misurata. La zona franca, comprendente un porto commerciale ed estesa su ampi spazi da destinare alla collocazione di stabilimenti produttivi.

Dati Macroeconomici

- PIL : 66,98 milioni € (2013)
- PIL pro capite: 16,27 $ (2013)
- Tasso di crescita reale del pil: -5.1% (2013 est.)
- PIL diviso per settori: agricoltura: 2% industria: 58.3% servizi: 39.7%
- Tasso di inflazione: 3,8% (2013)

Commercio estero

Importazioni
Principali importazioni: macchinari; prodotti semilavorati; prodotti alimentari; mezzi e attrezzature per il trasporto;
Totale importazioni:27.150 milioni $ (2013 est.)
Principali fornitori:Cina 13%, Turchia 11.6%, Italia 8.2%, Egitto 7.7%, Tunisia 6.6%, Sud Korea 5.8%, Grecia 5.4%, Germania 4.6%

Esportazioni
Principali esportazioni: petrolio grezzo e raffinato (circa il 95% delle merci esportate); gas naturale; prodotti chimici
Totale esportazioni:38.450 milioni di $ (2013 est.)
Principali clienti:Italia 23.3%, Germania 12.4%, Cina 11.2%, Francia 9.7%, Spagna 7.6%, Regno Unito 4.7%, USA 4.5%

Interscambio con l'Italia
Totale esportazioni:2.867 milioni di euro (2010) (+19,3%) (2013)
Principali prodotti italiani esportati:Prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio, Altre macchine per impieghi speciali, Macchine di impiego generale, Apparecchiature di cablaggio, Motori, generatori e trasformatori elettrici; apparecchiature per la distribuzione, Prodotti di colture permanenti
Totale importazioni:8.093 milioni di euro (-37,1%) (2013)
Principali prodotti importati in Italia:Petrolio greggio, Gas naturale, Prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio, Prodotti della siderurgia, Prodotti chimici di base, fertilizzanti e composti azotati, materie plastiche e gomma, Macchine di impiego generale

 

 News