Siria

Repubblica Araba Siriana

Geografia

La Siria si affaccia per un breve tratto (193 km) di costa pianeggiante sul Mar Mediterraneo. I suoi confini sono a nord con la Turchia, ad est con l'Iraq, a sud con Giordania e Israele e a sud-ovest con il Libano. Il territorio è caratterizzato dalla presenza di fertili pianure ad est e a sud, alternate a zone montuose e a vaste aree desertiche che coprono il 58% del territorio. Topograficamente il paese è diviso in cinque regioni distinte: la zona costiera a nord del Libano; la regione montuosa di Djabal Al Druze e dell' Antilibano che attraversa lo attraversa da nord a sud; la fertile valle dell'Eufrate a nord-est; la regione interna caratterizzata da un altopiano semi arido dove sorge Damasco; le regioni desertiche a sud e a sud-est che confinano con la Giordania e con l'Iraq. I fiumi principali sono l'Eufrate e l'Oronte. Il clima è mediterraneo nella zona costiera, continentale all'interno.


- Superficie: 185.180 kmq
- Capitale: Damasco
- Principali centri: Aleppo, Homs, Hama, Latakia, Deir-Ez-Zor, Idlib, Hassetche
- Moneta ufficiale: Lira sterlina siriana

Demografia

- Popolazione: 22.198.110
- Densità: 132 ab. per kmq

Cultura

- La lingua ufficiale è l'arabo, diffuse sono anche l'armeno ed il curdo
- La religione più diffusa è quella musulmana sunnita (74%), meno seguite le altre musulmane (16%) e quella cristiana (10%)

Economia

L'economia siriana è caratterizzata da una forte componente statale e da diverse fragilità strutturali. Il settore agricolo, pur impiegando il 40% della forza lavoro, rimane arretrato, con circa l'80% delle terre irrigate essenzialmente con acqua piovana. Il problema non riguarda tanto il livello delle precipitazioni, quanto la distanza tra le maggiori riserve d'acqua e i centri popolati e le difficoltà che ne derivano in termini di distribuzione. A ciò si aggiunge il rapido tasso di crescita della popolazione (pari al 2,5% a fronte di un tasso di crescita del PIL del 2%), l'espansione industriale e il crescente inquinamento delle risorse idriche. Attualmente, lo stato delle infrastrutture, delle capacità tecnologiche e dell'istruzione rende il sistema vulnerabile a futuri shock e ne limita la competitività rispetto ad altri paesi della regione, come Giordania e Israele. L'economia siriana presenta, in realtà, un potenziale di crescita estremamente significativo, che trarrebbe un enorme beneficio da investimenti privati, sia nazionali che esteri, cruciali per la modernizzazione ed il rilancio dei settori agricolo, energetico e dell'export. I principali prodotti agricoli sono: cotone, cereali (grano e orzo), ceci, lenticchie, olive, tabacco, agrumi. Il cotone, principale prodotto agricolo d'esportazione, viene assorbito quasi per la metà dall'industria tessile (che annovera anche la produzione e lavorazione della seta). Le principali risorse minerarie sono: petrolio, fosfati, cromo, manganese, ferro e gesso. Circa il 22% del PIL è costituito dai proventi dell'industria.

Dati Macroeconomici

- PIL : 107.600 milioni $ (2011 est.)
- PIL pro capite: 5.100 $ (2011 est.)
- Tasso di crescita reale del pil: -2.3% (2011 est.)
- PIL diviso per settori: agricoltura: 17.6% industria: 22.2% servizi: 60.2%
- Tasso di inflazione: 59.1% (2013 est.)

Commercio estero

Importazioni
Principali importazioni: macchinari ed attrezzature per il trasporto; prodotti alimentari e bestiame; metalli e derivati; prodotti chimici
Totale importazioni:8.917 milioni $ (2013 est.)
Principali fornitori:Arabia Saudita 22.8%, EAU 11.2%, Iran 8.3%, Cina 7.3%, Iraq 6.8%

Esportazioni
Principali esportazioni: petrolio grezzo 68%; prodotti tessili 7%; frutta e verdura 6%; cotone grezzo 4%
Totale esportazioni:2.675 milioni $ (2013 est.)
Principali clienti:Iraq 58.4%, Arabia Saudita 9.7%, Kuwait 6.4%, EAU 5.5%, Libia 4.1%

Interscambio con l'Italia
Totale esportazioni:126 milioni di euro (-48,4%) (2013)
Principali prodotti italiani esportati:Macchine d'impiego generale, Motori, generatori e trasformatori elettrici; apparecchiature per la distribuzione, Strumenti e forniture mediche dentistiche, Prodotti chimici di base, fertilizzanti e composti azotati, materi plastiche gomma, Altre macchine per impieghi speciali
Totale importazioni:27 milioni di euro (-54,8%) (2013)
Principali prodotti importati in Italia:Cuoio conciato e lavorato; articoli da viaggio, borse, pelletteria selleria; pellicce, Carne lavorata conservata prodotti a base di carne, Macchine d'impiego generale, Prodotti di colture permanenti, Articoli di magliera

 

 News