Iran

Repubblica Islamica Iraniana

Geografia

L'Iran è situato tra Medio Oriente ed Asia meridionale. I suoi confini sono a nord l'Armenia (35 km), l'Azerbaigian (432 km) ed il Turkmenistan (992 km), ad est l'Afghanistan (936 km) ed il Pakistan (909 km), ad ovest la Turchia (449 km) e l'Iraq (1.458 km). Il Paese si affaccia inoltre a nord sul Mar Caspio (740 km) e a sud sul Golfo Persico, con una lunga costa che parte dallo Shatt al Arab irakeno, si estende a sud sul Golfo di Oman e si allunga fino ai confini col Pakistan. Gli altopiani e le pianure situate nell'interno sono circondati da alti monti che raggiungono i 5.000 m d'altezza. Vasti deserti di sale occupano gran parte del territorio ma vi sono anche oasi e zone coperte da foreste. Il clima è prevalentemente arido o semiarido, subtropicale lungo la costa del Mar Caspio.


- Superficie: 1.647.240 kmq
- Capitale: Tehran
- Principali centri: Mashhad, Esfahan, Tabriz, Abadan, Chabahar, Bushehr, Shiraz, Bandar Abbas, Yazd, Birjand, Qom, Kermanshah
- Moneta ufficiale: Rial Iraniano

Demografia

- Popolazione: 67.037.517
- Densità: 39,7 ab. per kmq

Cultura

- La lingua ufficiale è il farsi (58%) ma sono molto diffuse altre lingue: il turkic e i suoi dialetti (26%), il curdo (9%), il luri (2%), il balochi (1%), l'arabo (1%), il turco (1%)
- La religione più diffusa è quella musulmana sciita (89%) mentre la componente sunnita si attesta al10%

Economia

La peculiarità dell'economia iraniana è data, da un lato, da una forte presenza statale nella gestione del settore petrolifero e delle grandi imprese, dall'altro, dalla presenza di società private che operano su piccola scala nel settore del commercio e dei servizi. L'agricoltura occupa un posto di rilievo nell'economia del Paese in quanto contribuisce all'espansione dell'industria alimentare (in particolare raffinazione dello zucchero e produzione di olio vegetale). I principali prodotti agricoli sono: cereali, riso, frutta, pistacchi, barbabietole da zucchero e cotone. Anche l'allevamento è una risorsa fondamentale per l'industria, sia per il settore alimentare (lavorazione dei latticini) che per quello tessile (lavorazione della lana per la produzione dei tappeti, che rappresentano il maggior prodotto d'esportazione dopo il petrolio, e del cuoio). Di rilievo, tra i prodotti ittici, è la produzione di caviale. Oltre all'industria alimentare, i settori trainanti dell'economia iraniana sono: petrolifero, petrolchimico, edilizia (in particolare cemento ed altri materiali da costruzione), manifatturiero pesante (metalli e armi), tessile (tappeti). Il sottosuolo è ricco di cromo, carbone, petrolio e gas. Poiché le esportazioni iraniane sono costituite all'85% da prodotti petroliferi, l'economia risente fortemente dell'andamento dei prezzi del petrolio.

Dati Macroeconomici

- PIL : 987.000 milioni $ (2013 est.)
- PIL pro capite: 12.800 $ (2013 est.)
- Tasso di crescita reale del pil: -1.5% (2013 est.)
- PIL diviso per settori: agricoltura: 10.6% industria: 44.9% servizi: 44.5%
- Tasso di inflazione: 42.3% (2013 est.)

Commercio estero

Importazioni
Principali importazioni: macchinari; prodotti chimici; prodotti metallici; prodotti dell'agricoltura; macchine elettriche; prodotti alimentari; autoveicoli
Totale importazioni:64.420 milioni $ (2013 est.)
Principali fornitori:EAU 33.2%, Cina 13.8%, Turchia 11.8%, Sud Korea 7.4%

Esportazioni
Principali esportazioni: petrolio (85%); tappeti; frutta; noci; ferro e acciaio; prodotti chimici
Totale esportazioni:61.220 milioni $ (2013 est.)
Principali clienti:Cina 22.1%, India 11.9%, Turchia 10.6%, Sud Korea 7.6%, Giappone 7.1%

Interscambio con l'Italia
Totale esportazioni:1.064 milioni di euro (-24,3%) (2013)
Principali prodotti italiani esportati:Altre macchine di impiego generale, Altre macchine per impieghi speciali, Macchine di impiego generale, Cisterne, serbatoi, radiatori e contenitori in metallo, Motori, generatori e trasformatori elettrici; apparecchiature per la distribuzione, Prodotti chimici di base, fertilizzanti e composti azotati, materie plastiche e gomma
Totale importazioni:137 milioni di euro (-93,9%) (2013)
Principali prodotti importati in Italia:Prodotti della siderurgia, Carne lavorata e conservata e prodotti a base di carne, Prodotti di colture permanenti, Altri prodotti in metallo, Animali vivi e prodotti di origine animale

 

 News