Yemen

Repubblica unita dello Yemen

Geografia

Lo Yemen è situato all'estremità sud-occidentale della penisola arabica e confina a nord-est con l'Arabia Saudita e ad est con l'Oman. La prossimità del Bab el Mandeb, lo Stretto che collega il Mar Rosso con il Golfo di Aden, uno dei più attivi tratti di navigazione, rende strategica la posizione geografica del Paese. Il territorio è caratterizzato da una striscia costiera sabbiosa che si allunga fino alle fertili montagne interne. Il clima è desertico: caldo e umido lungo la costa occidentale, temperato sui rilievi occidentali, caratterizzati da monsoni stagionali, estremamente caldo e secco ad est.


- Superficie: 527.970 kmq
- Capitale: Sana'a
- Principali centri: Sa'dah, Aden, Say' un, Al Mukalla, Sayhut, Mocha, As Salif, Habarut, Al Hudaydah, Ibb
- Moneta ufficiale: Riyal dello Yemen

Demografia

- Popolazione: 23.495.361
- Densità: 39 ab. per kmq

Cultura

- La lingua ufficiale è l'arabo
- La religione ufficiale è quella musulmana (sia sunnita che sciita); presenti anche minoranze ebraiche, cristiane e induiste

Economia

L'economia dello Yemen, tra le più povere del mondo arabo, ha registrato una crescita sostenuta nella metà degli anni '90, in coincidenza con l'inizio della produzione petrolifera. Il Paese ha avviato un programma di aggiustamento strutturale sponsorizzato dal FMI e volto a modernizzare l'economia. I principali prodotti industriali sono: petrolio greggio e prodotti petroliferi raffinati; produzione su piccola scala di tessuti di cotone e della pelle; prodotti agro-industriali; artigianato; prodotti in alluminio; cemento. Il settore industriale più rilevante è quello dell'industria leggera, concentrata soprattutto al nord del paese. Pur non essendo la fonte principale dell'economia, il sottosuolo è ricco di risorse minerarie: zinco, ferro, oro, argento, rame, zolfo e nichel; vi sono inoltre depositi di ferro che un tempo venivano utilizzati nelle industrie locali per la produzione di spade e coltelli. Altra risorsa importante è il sale che si trova nella zona di Salif, i cui depositi ammontano a circa 25 milioni di tonnellate. L'agricoltura è limitata poiché solo il 3% del territorio è coltivabile, tuttavia il 20% del PIL proviene da questo settore i cui principali prodotti sono: cereali, frutta, verdura, legumi, qat (arbusto con cui si produce un'acquavite dalle proprietà leggermente narcotiche), caffè, cotone, pollame, bestiame (ovini, caprini, bovini e camelidi), prodotti ittici.

Dati Macroeconomici

- PIL : 61.630 milioni $ (2013 est.)
- PIL pro capite: 2.500 $ (2013 est.)
- Tasso di crescita reale del pil: 3.8% (2013 est.)
- PIL diviso per settori: agricoltura: 7.7% industria: 30.9% servizi: 61.4%
- Tasso di inflazione: 11.8% (2013 est.)

Commercio estero

Importazioni
Principali importazioni: prodotti alimentari; bestiame; macchinari ed impianti
Totale importazioni:10.970 milioni $ (2013 est.)
Principali fornitori:UE 48.8%, EAU 9.8%, Svizzera 8.8%, Cina 7.4%, India 5.8%

Esportazioni
Principali esportazioni: petrolio; caffè; pesce essiccato e sotto sale
Totale esportazioni:6.694 milioni $ (2013 est.)
Principali clienti:Cina 41%, Tailandia 19.2%, India 11.4%, Sud Korea 4.4%

Interscambio con l'Italia
Totale esportazioni:145 milioni di Euro (+84,8%) (2013)
Principali prodotti italiani esportati:Macchine d'impiego generale, Altre macchine per impieghi speciali , Prodotti da forno e farinacei, Prodotti della siderurgia, Altre macchine d'impiego generale, Autoveicoli
Totale importazioni:10 milioni di Euro (-68,1%) (2013)
Principali prodotti importati in Italia:Carne lavorati e conservati e prodotti a base di carne, Rifiuti, Pesce, crostacei molluschi lavorati e conservati, Prodotti di colture agricole non permanenti

 

 News