Repubblica del Congo

Repubblica del Congo

Geografia

La Repubblica del Congo (capitale Brazzaville) confina ad ovest con Camerun e Gabon, a nord con la Repubblica Centrafricana, ad est con la Repubblica Democratica del Congo-RDC (capitale Kinshasa) e a sud-ovest con l'Angola. Ad ovest il Paese si affaccia sull'Oceano Atlantico con una costa pianeggiante che si allunga all'interno fino alla Valle del Niari. Il territorio è coperto in gran parte da fitte foreste ed è caratterizzato dalla presenza di un altopiano nella zona centrale. Il fiume Congo attraversa il Paese lungo quasi tutto il confine con la RDC ed il suo bacino è contraddistinto da pianure a sud e da savane a nord. Il clima è tropicale: la stagione delle piogge va da marzo a giugno mentre quella secca da giugno ad ottobre; temperatura ed umidità sono particolarmente elevate a ridosso dell'equatore.


- Superficie: 342.000 kmq
- Capitale: Brazzaville
- Principali centri: Pointe-Noire, Kayes, Djambala, Owando, Oyo, Mossendjo, Ouesso
- Moneta ufficiale: Franco CFA (Comunità Finanziaria Africana) (BEAC) (XAF). Oltre che del Congo tale moneta è la valuta legale di Repubblica Centrafricana, Chad, Camerun, Guinea Equatoriale e Gabon; l'autorità responsabile è la BEAC, Banca degli Stati dell'Africa Centrale che compongono la Comunità Economica e Monetaria dell'Africa Centrale(CEMAC).

Demografia

- Popolazione: 4.125.916
- Densità: 8,6 ab. per kmq

Cultura

- La lingua ufficiale è il francese. Altre lingue locali sono: lingala, monokutuba (lingua franca usata soprattutto per gli scambi commerciali) ed altri dialetti locali tra cui il più importante è il kikongo
- Religione: cristiana (50%), animista (48%), musulmana (2%)

Economia

Villaggi agricoli, artigianato, un settore industriale basato quasi esclusivamente sulla produzione petrolifera, questi i tratti salienti del tessuto economico del Congo. Il petrolio ha sostituito la silvicoltura come settore trainante dell'economia. Nonostante l'eccessiva dipendenza dal settore petrolifero, che rappresenta il 50% delle esportazioni, interessanti sono le prospettive di sviluppo in campo minerario (oro, sale, potassio e manganese), forestale (legni pregiati) ed agricolo (cacao e caffè).

Dati Macroeconomici

- PIL : 20.260 milioni $ (2013 est.)
- PIL pro capite: 4.800 $ (2013 est.)
- Tasso di crescita reale del pil: 5.8% (2013 est.)
- PIL diviso per settori: agricoltura: 3.3% industria: 73.9% servizi: 22.9%
- Tasso di inflazione: 1.7% (2013 est.)

Commercio estero

Importazioni
Principali importazioni: prodotti petroliferi; beni capitali; materiale da costruzione; prodotti alimentari
Totale importazioni:4.297 milioni $ (2013 est.)
Principali fornitori:France 19.5%, Cina 13.5%, Brasile 9.1%, USA 6.1%, India 5.8%, Italia 4.8%, Belgio 4.4%

Esportazioni
Principali esportazioni: petrolio (90%); legno e compensato; zucchero; cacao; caffè; diamanti
Totale esportazioni:9.912 milioni $ (2013 est.)
Principali clienti:Cina 39%, USA 13%, Francia 9.5%, Australia 8.8%, Paesi Bassi 6.8%, Spagna 5.3%, India 5.2%

Interscambio con l'Italia
Totale esportazioni:193 milioni di euro (+30,7%) (2013)
Principali prodotti italiani esportati:Tubi, condotti, profilati cavi e relativi accessori n acciaio, Machine d'impiego generale, Motori, generatori e trasformatori elettrici; apparecchiature per la distribuzione, Vetro e di prodotti in vetro, Altre macchine d'impiego generale
Totale importazioni:223 milioni di euro (-8,6%) (2013)
Principali prodotti importati in Italia:Metalli di base preziosi e altri metalli non ferrosi; combustibili nucleari, Prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio, Prodotti di colture permanenti, Legno tagliato e piallato, Legno grezzo

 

 News